Caffe dell'Innovazione 2018

Labs 4 Change ~ 4° Edizione

I Caffè dell’Innovazione | Labs 4 Change

Caffè dell'Innovazione - Terza Edizione


Nell’ambito del Progetto FSE Cultural Exhibitions meets Gaming. Strategies and digital Skills for Museum Innovators che mira a fornire competenze relativamente alle potenzialità nell’utilizzo delle nuove tecnologie multimediali applicate alla fruizione e valorizzazione del patrimonio museale, il DVRI in qualità di Partner di Progetto si è occupato di organizzare una serie di Workshops dedicati ad operatori culturali e museali, conservatori e studenti che mirano a lavorare nell’ambito della cultura.

Il progetto è curato da Simonetta Pirredda con il supporto logistico-amministrativo di Umana Forma ed è finanziato dalla Regione Veneto.

Cosa

I workshop “I Caffè dell’Innovazione - Labs 4 Change” promossi dal DVRI, associazione che raccoglie musei, organizzazioni culturali e centri di ricerca, adotteranno un metodo laboratoriale con un focus speciale sulla divulgazione scientifica. Questi workshop intendono essere un momento di discussione tra operatori del mondo della cultura che vogliono continuamente innovare le proprie istituzioni ed esperti del mondo della ricerca in ambito digitale e di comunicazione.

Nell’anno europeo del patrimonio culturale, i Labs 4 Change mirano ad interrogarsi su come sia possibile raccontare in modo sempre nuovo il patrimonio dei nostri musei attraverso i social media, il design e le nuove tecnologie.

Obiettivi

Con la nostra proposta miriamo a raggiungere i seguenti obiettivi:

  1. Condividere una cultura organizzativa interdisciplinare e un approccio allo sviluppo di contenuti e programmi culturali che, fin dalla fase di ideazione, sia consapevole delle più recenti strategie di comunicazione e degli strumenti digitali a supporto della costruzione di prodotti culturali.
  2. In questo workshop i partecipanti impareranno a consentire collisioni creative tra il proprio patrimonio culturale e strumenti digitali. Il workshop rafforzerà la capacità dei partecipanti ad assistere e sostenere i direttori nello sviluppo di programmi e attività che siano all’avanguardia.
  3. Il workshop rafforzerà anche la coesione della Rete museale veneta, offrendo la possibilità di costruire un programma culturale e organizzativo coordinato e che condivide risorse digitali e conoscenze.
Metodologia

I workshop hanno la durata di 4 ore ciascuno e alternano una prima parte frontale con una seconda seminariale, durante la quale i partecipanti potranno sperimentare quanto appreso.

Destinatari

Conservatori, operatori museali, culturali e didattici, studenti che vogliono lavorare nell’ambito della cultura. Avranno la precedenza i dipendenti e collaboratori delle realtà associate al progetto (Partners Aziendali).

Iscrizione

Avverrà tramite Eventbrite:questo il link d’iscrizione.


Presentazione del programma dei workshop

28 giugno, h. 14:00 - 18:00 / Fondazione Ugo e Olga Levi

Iscriviti al Lab 4 Change!

Presentazione dei “I Caffè dell'Innovazione - Labs For Change” e degli obiettivi che ci si auspica di raggiungere in 8 incontri. Verranno presentati i programmi dei singoli workshop e verranno mappate le aree di interesse specifiche/competenze dei partecipanti e delle istituzioni a cui appartengono. Si introdurranno anche alcuni casi di strategie di comunicazione culturale particolarmente efficaci selezionate all’interno del Network del Bando FSE.


Programma della giornata

14:00 | Registrazioni e Saluti di Benvenuto
14:15 - 14:30 Presentazione degli obiettivi dei Labs 4 Change
14:30 - 15:45 Presentazione del ciclo di 8 Workshop per Innovatori Museali: verranno presentati i programmi didattici e i docenti selezionati

*** Coffe Break ***

16 | Brainstorming con i partecipanti divisi in gruppi di lavoro
16:15 - 16:45 Mappatura delle competenze dei partecipanti del gruppo di lavoro
16:45 - 17:00 I principi dell'Innovatore Museale
17:00 - 17:30 Riflessioni sulle competenze da acquisire e su come applicarle al proprio contesto lavorativo
17:30 -17 :50 Presentazione dei risultati dei lavori di gruppo
17:50 - 18:00 Saluti
Workshop Leaders - Labs
Gabriella Traviglia

Gabriella Traviglia è Research Apprentice presso il Distretto Veneto per la Ricerca e l’Innovazione - DVRI dal 2016. Laureata cum laude in Economia e Gestioni delle arti e delle attività culturali presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha concluso un master in Digital Humanities sempre a Ca’ Foscari. Il titolo della sua ricerca presso il DVRI è Coordinate Galassie: una mappatura delle istituzioni del DVRI che mira a misurare l’impatto delle collaborazioni per l’ente, il territorio e le comunità afferenti agli enti. Ha curato la programmazione dei Caffè dell'Innovazione | LABS 4 CHANGE.

Simonetta Pirredda

Gli interessi della prof.ssa Pirredda sono rivolti alla gestione, comunicazione e promozione del patrimonio culturale in un'ottica di valorizzazione integrata del territorio che ne consenta la più ampia fruizione a scuole, residenti e turisti. È vicepresidente dell'Associazione Piccoli Musei.



Raccontare attraverso immagini e video | I Caffè dell'Innovazione: Labs 4 Change

4 Settembre, h. 14:00 - 18:00 / Centro Ambientale Archeologico - Museo Civico di Legnago

Il programma del workshop

Storytelling, Datatelling, Video Telling per lo sviluppo di linee strategiche che facilitino l’accesso al museo, non solo per i contenuti culturali e didattici, ma anche per contesto ed esperienza. A breve seguirà il programma del workshop dettagliato.

Workshop Leaders - Labs
Mattero Adamoli

Formatore e consulente aziendale per attività comunicative volte alla progettazione e all’uso strategico, narrativo e sociale dei media. Ideatore del format creativo Bookasface e giornalista pubblicista. Ha collaborato e collabora con organizzazioni pubbliche e private come: Università Iusve di Mestre; Regione del Veneto; Ulss 20 di Verona; Provincia Autonoma di Trento; Azalea Cooperativa Sociale Verona; Cestim; Cospe Ong; Università di Verona; Università di Padova; Cesar Formazione; Cnos-fap Cisl; Anolf; Cnos; Progetto Quid; Fevoss; Scuola Media Don Milani; We Care Impresa Sociale; IstitutoSan Zeno Verona; Scuola Media Don Bosco; Istituto Comprensivo "F.lli Corra" (Isola della Scala); Cooperativa Sociale Albero (Verona); Cooperativa Sociale La Esse (Treviso); Studio dentistico Fabris-Scarpa-Mazzucchin (Padova); Csv di Vicenza; Deafal ONG; Irecoop;Gruppo Polis; Irecoop Veneto; Scuola Lambruschini (Padova).

Luca Chiavegato

Luca Chiavegato, insegnante-consulente nel mondo della comunicazione, il suo interesse principale è legato alla comunicazione visiva e specialmente foto e video, però è attratto da tutto quello che riguarda la comunicazone nel suo più ampio significato. Nel 1998 ha iniziato la sua attività di consulenza/insegnamento, collaborando con grandi nomi come RCS, Adobe, Apple, Xerox, Konica Minolta, Kyocera, Hp e Tau visual, solo per citarne alcuni. Per queste società ha effettuato training su argomenti quali: fotografia, post produzione dell'immagine, color management e stampa digitale.


Museum Branding: il Museo come Brand

9 ottobre, h. 14:00 - 18:00 / Museo di Storia Naturale ed archeologia di Montebelluna

Il programma del workshop

Ideazione, creazione e l’implementazione di una corretta strategia per la costruzione del Brand Museale, Brand Awareness, relazioni con il territorio circostante. A breve seguirà il programma del workshop dettagliato.

Workshop Leaders - Labs
Andrea Altinier

Andrea Altinier si occupa di consulenza nell’ambito della comunicazione. Ha maturato una consolidata esperienza, lavorando nelle Istituzioni e nelle Aziende iniziando il suo percorso presso la società Swg, dove si è occupato di ricerca in materia di comunicazione pubblica, analisi di immagine e di posizionamento e customer satisfaction. Attualmente lavora per Adnkronos Nordest, svolgendo consulenza nell’ambito della comunicazione strategica e le media relation. Ha seguito come spin doctor diverse campagne elettorali ed è tra i collaboratori di Youtrend.it. È stato tra i fondatori e gli editor della rivista digitale www.postpoll.it e ha curato un capitolo all’interno del libro “La Nuova Comunicazione Politica”, edito da Franco Angeli insieme a Francesco Pira e Luca Gaudiano. Dal 2013 è docente di comunicazione pubblica ed aziendale all’Istituto Universitario Salesiano di Venezia e Verona (Iusve) e con Francesco Pira per Libreriauniversitaria.it ha già pubblicato il manuale “Comunicazione pubblica e d’impresa”.



Open Call per operatori culturali: candidati come speaker e racconta una strategia di Community Building che ha avuto successo nella tua Istituzione

22 ottobre, h. 9:00 - 13:00 / Consiglio Nazionale Ricerche ISMAR

Come funziona

Con la modalità del Networking Cafè, verranno presentati una serie di casi di Community Building interni all’ecosistema culturale veneto. A metà luglio apriremo una OPEN CALL attraverso cui sarà possibile mandare la propria candidatura per partecipare alla mattina di lavori e presentare il piano di Community Building adottatato per il proprio museo e/o istituzione. A breve seguiranno maggiori informazioni.



I Principi della Comunicazione Scientifica Divulgativa ( Doppio Labs )

6 novembre, h. 9:00 - 13:00 e h. 14:00 - 18:00 / Museo Grandi Fiumi Rovigo

Il programma del workshop
Workshop Leaders - Labs
Arianna Traviglia

La prof.ssa Traviglia è Marie Curie Research Fellow e Prof.ssa Associata all’Università Ca’ Foscari di Venezia, è anche ricercatore onorario presso l’Università di Sidney. Dal 2006 al 2015 è stata una Postdoctoral Research Fellow al Dipartimento di Archeologia dell’Università di Sidney e nel Dipartimento di Storia Antica all'Università di Macquarie (Sydney), dove la sua ricerca si è focalizzata principalmente sul suolo antropogenico antico e storico. In passato ha collaborato come Visiting Scholar presso il il Centro di Ricerca dell'Accademia Slovena di Scienze e Arti (ZRC SAZU) e all'Università Washington.

Carla Ardis

Carla Ardis ha un dottorato in Analysis and Management of Cultural Heritage presso l'IMT -School for Advanced Studies. Archeologa di formazione, gestisce i Social Media per il progetto di ricerca Horizon2020 VEil.



Data Physical Experience

28 giugno, h. 14:00 - 18:00 / Museo Civico D. Dal Lago — Comune di Valdagno

Il programma del workshop

Un workshop per sviluppare modi di comunicare dati attraverso installazioni/visualizzazioni dati fisiche, realizzate con gli strumenti della fabbricazione digitale. Durante il Workshop verrà presentato anche il progetto Batjio, che ha ricevuto fondi da parte di Google, attraverso il Google DNI Fund e su cui Alice Corona e Nicolò Merendino stanno lavorando. A breve seguirà il programma del workshop dettagliato.

Ospiti Caffè dell'Innovazione - Terza Edizione
Alice Corona

Data journalist e data storyteller. Lavora raccontando dati: raccogliendoli anche attraverso scraping online, analizzandoli e visualizzandoli. Ha fatto e fa volentieri attività sia di consulenza che di formazione, soprattutto per giornalisti, organizzazioni no profit, ricercatori e per chiunque abbia esigenze e curiosità di visualizzare dati quantitativi.

Nicolò Merendino

Designer, specializzato in fabbricazione digitale (stampanti 3d, fresa a controllo numerico, etc.). è esperto di software open source - cosa abbastanza rara nel campo del design professionale. Ha lavorato soprattutto con artisti e musicisti di musica elettronica, per i quali elabora design di strumenti e interfacce musicali. Ha lavorato con lo STEIM di Amsterdam facendo assistenza agli artisti ed è stato il FabLab Manager alla Waag Society di Amsterdam. Anche lui si occupa di formazione, e nel 2015-2016 ha ricevuto un grant dal Dutch Creative Industry Fund per fare workshop e corsi di fabbricazione digitale open source in giro per l'Olanda.



Open Talk con Eric Champion

13 dicembre, h. 14:00 - 18:00 / Aula Magna Silvio Trentin di Ca’ Foscari (TBC)

Ospiti Caffè dell'Innovazione - Terza Edizione
Erik Champion

Erik Champion è docente di Cultural Visualization presso la facoltà di Scienze Umane della Curtin University di Perth (Australia). È considerato uno dei maggiori esperti di Digital Heritage e Gaming Culturale, che per le sue ricerche è titolare di una cattedra UNESCO in Cultural Visualization. Come usa dire "My role is to help encourage visualisation in the humanities (and beyond), my specialty is virtual heritage and serious games."


Le edizioni

Condividi