ArsMar - L’arte delle Scienze Marine

Bio≠ - Sulla Biodiversità. Online la Call 2025

ARSMar L’arte delle Scienze Marine - Bio≠ - La Biodiversità come convivenza essenziale

INFORMAZIONI

Siamo felici di annunciare che la nostra mostra laboratorio apre una nuova call è aperta.

Per applicare compila questo form

C'è tempo fino al 15 luglio 2024 a mezzanotte per candidarsi

CONTESTO

ARsMar – L’Arte delle Scienze Marine nel 2025 arriverà alla quarta edizione, quest’anno organizzata all’interno del neonato Gateway sulla biodiversità.

ARsMar nasce dalla collaborazione tra l’Istituto di Scienze Marine del CNR, Il Distretto Veneziano Ricerca e Innovazione (DVRI) e l’Accademia delle Belle Arti di Venezia in occasione del World Oceans Day 2019 con l’obiettivo di informare e coinvolgere i cittadini nella conoscenza e tutela degli ambienti marini e costieri. Scopo di ARsMar è divulgare tematiche legate alle scienze marine attraverso l’interazione tra scienziati e artisti in formazione stimolando un percorso di ricerca artistica a partire da tematiche di ricerca scientifica.

Per la quarta edizione verranno selezionati 10 studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia che, in seguito all’affiancamento con un ricercatore/team di ricerca del CNR e ad un percorso di formazione specifica, producano altrettante opere ispirate dalle tematiche di ricerca proposte. Obiettivo finale del progetto sarà quello di partecipare con le opere prodotte alla mostra “Bio≠ - La Biodiversità come convivenza essenziale”

IL TEMA DELLA QUARTA EDIZIONE

“Il termine Biodiversità è un concetto complesso che vuole descrivere tutti gli aspetti della varietà di vita sulla Terra, la miriade di specie, gli ecosistemi complessi e le intricate relazioni che li uniscono. Spesso l’uomo tende a porsi all’esterno di questo concetto utilizzando una visione antropocentrica, mettendosi al centro dell’universo e considerando la Biodiversità a fini utilitaristici e ignorando l’interdipendenza di tutte le forme di vita. Riconoscere che l’uomo è parte integrante della biodiversità significa accettare la nostra responsabilità di custodire e rispettare questo patrimonio planetario. Dipendiamo dalla biodiversità per l’aria che respiriamo, l’acqua che beviamo, il cibo che mangiamo e il territorio che utilizziamo.. È tempo di adottare una prospettiva ecocentrica, che valorizzi ogni forma di vita e riconosca il nostro ruolo all’interno di un sistema più ampio, dove l’equilibrio e la sostenibilità sono fondamentali per il benessere di tutti gli esseri viventi.

OBIETTIVI

Gli obiettivi dell’iniziativa sono i seguenti:

INVIARE LA PROPRIA CANDIDATURA

Per partecipare è necessario inviare la propria candidatura entro il 15 luglio a mezzanotte.. Le modalità di candidatura verranno presentate nel corso di un incontro presso l’Accademia delle Belle Arti di Venezia venerdì 11 giugno alle ore 15:00.

Nella procedura di partecipazione verranno richieste:

Verrà inoltre chiesto un primo concept artistico che potrà essere preparato in una delle seguenti forme:

I concept presentati, qualora fossero selezionati, potranno eventualmente evolvere nell’opera finale solo se in linea con le tematiche affrontate dal ricercatore/team di ricerca a cui l’artista sarà affiancato.

COSA SUCCEDE

Gli studenti selezionati accederanno ad un programma interdisciplinare tra arte e scienza.

RISCONOSCIMENTI

I 7 studenti selezionati riceveranno i seguenti riconoscimenti:

Le edizioni

Condividi