Educazione alla sostenibilita

Mostra-Laboratorio “L’arte delle Scienze Marine” e workshop

Mostra-Laboratorio “L’arte delle Scienze Marine”

Lavoro scientifico e lavoro artistico hanno entrambi per caratteristica essenziale quella di progettare, dar senso, trasformare la realtà: ridurre cioè oggetti e fatti a significati sociali

La scienza e l’arte a cura di Ugo Volli, Mazzotta, Milano 1972

Il nostro laboratorio

Il laboratorio dell'Arte delle Scienze Marine mira a valorizzare il tema della Giornata Mondiale degli Oceani, un'iniziativa promossa dalle Nazioni Unite dal 2008 allo scopo di informare e coinvolgere i cittadini nella tutela degli ambienti marini e costieri.

Ogni 2 anni lanciamo una Open Call per partecipare al nostro Laboratorio aperta a creativi e artisti emergenti : questo workshop sperimentale porta ad una esposizione tra arte e scienza per mostrare il futuro del nostro Pianeta Blu.

Ognuno dei creativi selezionati viene abbinato a un ricercatore nel campo delle Scienze Marine e inizia una stimolante esplorazione interdisciplinare, viene guidato dal ricercatore tra le indagini più rilevanti e all'avanguardia nel campo del cambiamento climatico e della sostenibilità.

Creativi e ricercatori lavorano in stretta collaborazione per alcuni mesi: partecipano a seminari con curatori, artisti famosi e divulgatori consolidando una forte relazione.

Ogni scienziato presenta articoli, progetti e metodologie all'artista che a sua volta deve avviare un processo di ricerca artistica con l'obiettivo di produrre un'opera d'arte che convogli le informazioni e i messaggi scientifici attraverso mezzi esperienziali ed emozionali.

Il perchè di questo Laboratorio

L'obiettivo finale del nostro workshop è, quindi, la produzione di opere d'arte di vario genere, ispirate agli articoli scientifici dei ricercatori coinvolti al fine di organizzare una mostra che persegua i principi di divulgazione scientifica, interdisciplinarietà e dialogo intergenerazionale tra studenti e ricercatori.

In questo modo anche temi scientifici molto complessi possono diventare accessibili al grande pubblico. La mostra che ne deriva si propone come un'esperienza mediata durante la quale "moderatori d'arte e scienza" accompagnano i visitatori e spiegano loro ogni pezzo, sia per il contenuto artistico che scientifico.

6 motivi per cui intraprendiamo la sfida

Parlano gli ideatori dell'iniziativa

Nata da un Call per Artisti indetta a marzo 2019 in occasione del World Oceans Day, iniziativa riconosciuta dalle Nazioni Unite fin dal 2008 che si pone come obiettivo di informare e coinvolgere i cittadini nella conoscenza e tutela degli ambienti marini e costieri, questa esposizione persegue i principi della divulgazione scientifica, dell'interdisciplinarietà e del dialogo intergenerazionale tra studenti e ricercatori.

I nostri creativi

  • Studenti dell'Accademia di Belle Arti di Venezia
  • Studenti del Conservatorio Benedetto Marcello
  • Studenti delle Università Ca' Foscari Venezia, IUAV, VIU e IUSVE

I nostri ricercatori

  • Ricercatori CNR dell'Istituto di Scienze Marine (ISMAR) e dell'Istituto di Scienze Polari (ISP)
  • Ricercatori dell'Università Ca' Foscari

Scienze marine

Questo progetto si è rivelato innovativo non solo per la diretta e stretta collaborazione tra scienziati e artisti alle prime armi, ma anche per i temi scientifici proposti. In questo lavoro, infatti, sono stati approfonditi campi di ricerca meno conosciuti e all'avanguardia nei loro campi specifici.

I temi proposti hanno spaziato dalle osservazioni della microstruttura della turbolenza al clima delle onde, dalla ricostruzione palobatimetrica alla dinamica delle acque dense nel Mare di Ross (Antartico) e dalla contaminazione da mercurio nell'acqua all'inquinamento acustico subacqueo.

Alcuni esempi di ciò che trattiamo

Dinamica delle masse d'acqua in ambienti mediterranei e polari, Microstruttura e processi di rimescolamento Dinamica e osservazione delle onde Origine delle microplastiche in mare e loro impatto Zooplancton e fitoplancton Contaminanti nell'ambiente marino (mercurio e altri metalli pesanti) Politiche e strategie di pianificazione marina Idrodinamica della laguna di Venezia Inquinanti emergenti nella laguna di Venezia Biota e piccole microplastiche Paleoclima: i proxy degli incendi Paleoclima: i proxy del riscaldamento Aerosol artici e fioriture algali Profumi nelle regioni polari Sedimenti e piccole microplastiche Idrogeologia e isotopi stabili Uccelli marini i come bioindicatori

Gif aree scienze marine

Portiamo la mostra a scuola

Compila il form per avere maggiori informazioni

Le edizioni

Subscribe

* indicates required

Condividi